Sydney sconfitto e contestato, la curva chiede l’esonero di Farina

0 Flares 0 Flares ×

18ª giornata. Sydney FC-Adelaide United 0-3 (15′ Djite, 26′ Ferreira, 79′ Jeronimo)

In casa contro l’Adelaide arriva la seconda sconfitta consecutiva per il Sydney, la quinta nelle ultime otto partite. The Cove, la tifoseria del Sydney, contesta apertamente Farina e la società. Senza un cambio di passo nelle prossime partite i playoff diventano un miraggio

Frank Farina gone Sydney FC Adelaide United Scott Barlow Tony Pignata
CONTESTAZIONE.
“Ci sono state alcune notti buie qui, ma questa è la peggiore di tutte”. Così Sebastian Hasset, corrispondente del Sydney Morning Herald, commenta la serata da incubo vissuta dal Sydney all’Allianz Stadium. Una serata cominciata con la contestazione a scena aperta della Cove, la tifoseria organizzata del Sydney, che prima dell’inizio della partita ha esposto nella curva nord due grandi striscioni. Chiedendo in uno l’esonero di Farina, nell’altro – scritto in cirillico e rivolto al proprietario russo del club David Traktovenko – il cambio del presidente Scott Barlow e dell’Ad Tony Pignata. Una contestazione totale ma pacifica e civile, nello stile australiano, e che – considerando anche la durissima sconfitta del Sydney arrivata poco dopo sul campo – potrebbe avere delle ripercussioni in settimana.

LA PARTITA. A Sydney ci sono circa 25 gradi ma l’atmosfera in campo è gelata dalla contestazione sugli spalti. Dopo i primi dieci minuti l’Adelaide ha il 73% di possesso palla ma, paradosso, è il Sydney ad avere creato le due occasioni da gol più importanti con Gligor e Despotovic. È chiaro però sin da subito che alla squadra di Farina mancano gioco e atteggiamento. Al 15’ l’Adelaide passa in vantaggio con Djite e al 26’ trova il raddoppio con Ferreira che sovrasta fisicamente Gligor nell’uno contro uno. Del Piero prova a riaprire la partita con un calcio di punizione dal limite, ma il suo destro incrociato esce di poco. Il Sydney va al riposo sotto shock e sotto di due gol. Nella ripresa Farina, viste le difficili condizioni ambientali, decide di affidarsi all’esperienza di Carle e Thompson che entrano al posto dei giovani Caton e Gligor. Cambia l’atteggiamento ma non la sostanza. Despotovic spreca un paio di occasioni e al 79’ Jeronimo chiude il match per l’Adelaide. Negli ultimi minuti c’è spazio solo per un destro ravvicinato di Del Piero, parato. 0-3. Game over. All’Allianz Stadium è notte fonda.

Twitter @AdpSydney

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 0 Flares ×
Loading Facebook Comments ...

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>